Edoardo Perroncito

Edoardo Perroncito

159 parole,0,6 minuti di lettura,
Condividi
Articoli Correlati

Bicerin di scienza del 6 luglio 2021

Perroncito, figlio di un calzolaio e di una sarta, riuscì comunque a frequentare l’Università di Torino e a laurearsi in medicina veterinaria.

A soli 27 anni divenne professore di Anatomia Patologica a Pisa, e più tardi di Parassitologia a Torino.

Collaborò con Louis Pasteur alla profilassi e al vaccino contro il carbonchio ematico dei bovini, ma studiò anche la zoologia dei parassiti.

Divenne celebre per aver scoperto l’origine dell’anemia del Gottardo: i minatori che scavavano la galleria erano spesso colpiti da una misteriosa malattia, che comportava dolori addominali, carenze di ferro, a volte la morte. Perroncito scoprì che era colpa di un nematode, l’Ancylostoma duodenalis, che prosperava in quegli ambienti umidi. Fu così possibile curare i minatori, stabilire nuovi standard igienici per i cantieri, e nacque anche il concetto di malattia professionale.

Curiosità: Il figlio di Edoardo, Aldo Perroncito, fu assistente di Camillo Golgi e compì importanti studi sulla rigenerazione dei nervi e sulla pellagra.