Giovanni Battista Balbis

Giovanni Battista Balbis

137 parole,0,5 minuti di lettura,
Condividi
Articoli Correlati

Bicerin di scienza del 16 marzo 2021

Nato a Moretta (CN) nel 1765, studiò filosofia e medicina a Torino, diventando poi allievo del botanico Carlo Allioni. Massone e vicino agli ideali giacobini, partecipò ai moti piemontesi contro i Savoia e nel 1798 fu medico-capo dell’Armata d’Italia. Nel 1801, sotto il dominio francese, venne nominato professore di botanica e direttore dell’Orto Botanico di Torino, che contribuì a far rinascere aumentando notevolmente le specie presenti. Con la restaurazione della monarchia venne radiato dai pubblici uffici e cadde in disgrazia. Dopo una parentesi come direttore dell’orto botanico di Lione, rientrò in Piemonte nel 1827, dove morì nel 1831.

Curiosità: Balbis si dedicò a lungo alla classificazione tassonomica delle specie vegetali piemontesi. Nei pressi di Pecetto, sulla collina torinese, segnalò per primo la Pinguicula alpina, una pianta carnivora perenne che cattura gli insetti con le sue foglie vischiose.