Il mistero del passaggio a Nord-Ovest

Il mistero del passaggio a Nord-Ovest

217 parole,0,9 minuti di lettura,
Condividi
Articoli Correlati
Argomenti

Giovedì 28 novembre, ore 21.00
Osteria dell’Utopia – Via Vallazze 34, Milano

Il mistero del passaggio a Nord-Ovest

con Gaia Canal

Nel 1845 l’impero britannico dà il via alla più grande spedizione alla ricerca del passaggio a nord-ovest, attrezzata con il meglio che la tecnologia dell’epoca possa offrire: navi a vapore, scafi rinforzati, provviste in quantità tale da durare per anni, generi di conforto e di svago, strumenti di rilevazione scientifica. Capitanate da sir John Franklin, e con un equipaggio composto da veterani dell’artico, le due navi Erebus e Terror partono per un viaggio di esplorazione, e scompaiono tra i ghiacci.

Per i successivi centocinquant’anni la tragica spedizione Franklin rimane un mistero, finché negli anni ‘80 un’equipe dell’università dell’Alberta decide di analizzare gli unici resti rimasti, e inizia a comprendere cosa può essere successo davvero. Tutto ciò che rendeva orgogliosi gli esploratori inglesi della propria superiorità è stato ciò che li ha portati alla rovina: dal cibo, agli abiti, alle stesse navi…

Gaia Canal è laureata in antropologia all’università di Siena con una tesi di antropologia medica. Si è occupata di alcuni casi di storia della pseudoscienza in campo medico, tra cui la moda dell’uso di prodotti radioattivi nel primo Novecento.

L’evento si terrà presso lOsteria dell’Utopia, in Via Vallazze 34 – Milano.
Metro: MM1/MM2 – Loreto o MM2 – Piola