Giornata anti-superstizione 2019

Giornata anti-superstizione 2019

292 parole,1,6 minuti di lettura,
Condividi
Articoli Correlati
Argomenti

Da dieci anni il CICAP organizza, ogni anno, la “Giornata Anti-Superstizione”: un appuntamento che cade in occasione di un venerdì 17 con l’obiettivo di comunicare al grande pubblico in modo ironico e sdrammatizzante quello che per gli esperti è un dato di fatto: «Essere superstiziosi porta male».

Quest’anno, per la prima volta, la Giornata antisuperstizione è stata organizzata anche in Campania.

A Pozzuoli (NA) si poteva sfidare la sfortuna in una serie di prove presso il pub “The Sign – SteamPunk GastroPub” (Corso Umberto I 51/A 80078 Pozzuoli). Solo superando tutte le prove si poteva ottenere l’ambitissimo attestato di AntiSuperstizioso!

Come osserva Giuliana Galati, socia effettiva del CICAP: «Per la prima volta la Giornata AntiSuperstizione arriva anche in Campania. Vedremo se i napoletani si metteranno in gioco affrontando le sfide da noi proposte, per sfatare il mito che questa sia la città della superstizione.»

Tra le prove da superare per ottenere l’attestato: passare sotto una scala, farsi “spazzare i piedi” con una scopa, aprire un ombrello (nero!) all’interno, accarezzare un gatto nero, indossare un indumento viola, gettare il sale, rispondere a un questionario per valutare il proprio livello di superstizione, farsi una foto con una maschera da gatto nero!

E alla fine possiamo dire… Missione Compiuta! Non tutti i passanti hanno avuto il coraggio di affrontare le prove, ma molti sì. Alcuni erano un po’ titubanti, ma alla fine hanno deciso di sfidare la sorte e si sono lasciati convincere dalle nostre spiegazioni sulle origini delle superstizioni.

  • Giornata anti-superstizione 2019